2ª EDIZIONE

VERTICAL LIMIT



Scarica i moduli per prenotare VERTICAL 2 edition - Scarico di responsabilità

Una Moto Cavalcata dove contano solo i metri di dislivello percorsi nel tempo indicato.

VERTICAL LIMIT II EDITION partenza SABATO 27 LUGLIO c/o BAR HULA HOP (via Gallarate 48 Gazzada) - RITROVO h 20.00 BOTTONE h 21.00 - ARRIVO massimo previsto 28 LUGLIO h 15.00 c/o Harley-Davidson Varese

Succede tutto in una notte.......alla partenza viene consegnato un Road Book con i punti di Alta montagna da raggiungere, una volta raggiunti i passi indicati dovrete scattare un SELFIE con il cartello di riferimento per constatare il passaggio....la V di Vertical Limit si rovecia e diventa una montagna bellissima dove durante la notte cavalcheremo salite e discese con l'adrenalina che scorre nelle vene.... al rientro in concessionaria H-D VARESE verranno verificati i passaggi e consegnate la patch e l'attestato....LA VERTICAL LIMIT NON È UNA COMPETIZIONE MA... "THE ADRENALINA PUSHERS CREW!!!"....

Creato da Varese Chapter e Harley-Davidson Varese.

Incuriositi e, bisogna essere onesti, anche un po' eccitati arriviamo al ritrovo di partenza dove curiosità ed eccitazione… si moltiplicano all'ennesima potenza.

Da subito si percepisce che a Varese si respira aria di famiglia, ci sono sì i rudi bikers (anche un paio di graziose lady che non guastano mai!) ma ci sono anche amici, familiari, curiosi, gente comune che ci guarda con un occhio di compatimento "questi chi in matt, in gir tuta lo nocc senza durmì" e con l’altro pieno d'invidia "osti certo che se avessi la moto e qualche anno di meno…." Non siamo tantissimi, ma sembra un bel gruppo, gente tosta che ha voglia di partire di far strada, poco spazio per le chiacchere e via di gas.

L'organizzazione è perfetta: ci registrano e ci forniscono un sacchettino con un po' di viveri, bevande energetiche, un bellissimo ricordo dell'evento e le indispensabili cartine per saper dove andare! C’è tempo, chi beve una birra, chi mangia la pizza, chi schiaccia (ma come fa?!?!) un pisolino. I più duri e puri studiano l'itinerario previsto, le possibili variazioni e…ed è già mezzanotte!

Si parte soft, non ci sono gli smanettoni ansiosi di arrivare per primi, c’è la sana coscienza che la prudenza deve essere la nostra guida! La prima parte è un po' noiosa, autostradale, ma serve a verificare che tutto sia in ordine, e ti rendi conto che più che la pressione dell'olio motore è la pressione del tuo circuito venoso che sale. Ripensi al percorso, alle salite, alle discese, al meteo e sei già ai piedi della salita del Colle dell'Agnello. Sei coperto, sapevi che le temperature sarebbero state basse, ma salendo l'aria frizzantina diventa gelida e capisci che il sonno non arriverà. La salita è impegnativa, ma siamo in un gruppo e la presenza degli altri rende il tuo polso sereno. Stai pensando a quanto sei matto a essere in giro a quest'ora, a quasi sessant'anni, e sei già in cima.

Vai col selfie (gli organizzatori la chiedono quale prova dell'effettivo passaggio sui vari passi), sali in moto e giù per risalire al col dell'Izoard, vai vai vai, selfie, sali in moto e giù per risalire al col du Galibier e arriva l'alba. Magia pura. La stanchezza per la guida, per la notte insonne, per il freddo comincia a farsi sentire, ma essere qui, adesso, con amici che hanno la tua stessa passione e, ne sono certissimo, stanno vivendo la tua stessa emozione, ti fa dimenticare la fatica a ti rimette in sella. E allora già per risalire al Galibier e, soprattutto, al passo dell’Iseran. Il più alto d’Europa. E mentre guidi, pur nella bellezza straordinaria del paesaggio, rinnovi le tue paure. Ce la farò?

Dal fondo valle ti scappa l'occhio sulla parete di sinistra e vedi la strada che si arrampica sulla montagna. Vedi due camper, salgono lentissimi, ma salgono e allora dici: CE LA FARÓ! Ed ecco che l'energia che si stava esaurendo ritorna a mille in ogni tuo muscolo e ricominci a salire. Sei in gruppo, ma sei solo. Solo perché la bellezza dell'avventura e la maestosità del paesaggio ti rendono egoista. Sei tu che lo stai vivendo, sei tu che stai faticando, sei tu che freni, acceleri, rifreni, sterzi, cambi, rifreni, risterzi, ricambi e sei in cima. E vedi gli altri. Rapiti, come te. Rapiti da quello che abbiamo fatto, da quello che vediamo, ma anche dall’averlo fatto insieme. Non sei più da solo. Sei con loro e la tua gioia è ancora maggiore, più intensa. E riparti.

Bella la discesa, vedi impianti di risalita e ti rendi conto che, fra poco qui ci sarà la neve e ti viene voglia di tornarci per capire se l'emozione di salire in seggiovia e scendere sci ai piedi sarà la stessa. No. È la stanchezza che parla. Emozioni come queste si vivono in moto, anzi, con le Harley Davidson e con i tuoi amici.

E te ne rendi conto fermandoti per uno spuntino di primo mattino nella prima panetteria/pasticceria aperta. Dividi con gli altri bikers una semplice baguette, solo pane, semplice, ma il gusto di spezzarla selvaggiamente con le mani sporche ma con i tuoi amici ti fa capire che il gusto dell’avventura è anche questo. Viverla intensamente è condividerla. Ma non è finita. Si sale al Piccolo San Bernardo e poi ancora al Colle di San Carlo, ultimo, piccolo sforzo. Anche questo però impegnativo, tornati brevi e continui, ma ormai sei consapevole che gli sforzi sono finiti, che il più è fatto e, entrato in autostrada, pensi e ripensi a quanto ti sei divertito. Finita? La cavalcata sì. Le emozioni no.

Arrivi a Varese e trovi una vera festa. Tua moglie, tua figlia, finanche tua suocera, e allora giù dalla sella e rivivi emozioni fortissime. Ti guardi intorno mentre assali affamato il bellissimo buffet organizzato dai tuoi amici, mentre vedi il Director passare dalla boule dello spriz alla pentola degli spaghetti, mentre vedi le grandissime donne del Chapter mettere in tavola le loro pietanze, fatte con la passione e l'orgoglio di essere anche loro parte di questo gruppo di matti, godi ogni momento come fosse contemporaneamente il primo e l'ultimo. E ti resta in testa solo una domanda: quando ripartiamo?!?

ROAD CAPTAIN Borgini Mauro "Borgiao"

Per informazioni sull'evento eventi@varesechapter.com